venerdì 23 marzo 2018

Venti di Oriente, ecco il nuovo trend: il Kimono


Ecco la tendenza più cool della primavera estate 2018: il kimono!
Ebbene sì, direttamente dall’Oriente si affaccia, per niente timidamente, questo trend che sicuramente finirà per piacerci!

Tessuti morbidi, ricami floreali o animali, con o senza cintura, il kimono è un accessorio capace di trasformare ogni outfit e renderlo glamour ed accattivante.

Easy da indossare ed ideale per ogni occasione, il kimono può essere il tocco elegante o sportivo che trasforma il look in un look speciale.

Ma entriamo nel dettaglio.

Il kimono non è da vedersi solo come un capospalla.
Quelli in versione corta, infatti, possono essere indossati come camicie su look seriosi in total white o black per smorzarne l’effetto troppo elegante, oppure, su look sportivi, come jeans e T-Shirt bianca per ottenere l’effetto contrario e rendere un po più chic un outfit troppo semplice.
In entrambi i casi quello che si ottiene è un effetto decisamente glamour.
Da provare assolutamente in sostituzione della solita giacca di jeans o giacca in pelle: sicuramente più trendy per la primavera estate 2018.


Foro di kimono a camicia di Denny Rose
Camicia Kimono - Denny Rose


Kimono camicia foto di Pinterest
Camici Kimono - Pinterest


Kimono corto foto di Pinterest
Kimono corto su leggins - Pinterest


Il kimono in versione lunga può essere indossato come giacca o come cardigan per rendere l’outfit  più sporty-chic e indossabile in qualsiasi momento della giornata.

Kimono lungo foto di Pinterest
Kimono lungo - Pinterest

Kimoni fantasia in versione lunga e corta foto Pinterest
Kimono vestito - Pinterest

Kimono nero lungo foto Pinterest
Kimono manica corta - Pinterest

Kimono Vestito Foto Pinterest
Kimono fantasia - Pinterest

Giacca kimono foto Pinterest
Kimono a giacca - Pinterest


Le versioni glitterate, invece, oppure quelle complete di pantalone ampio donano eleganza ma con un accento esotico molto intrigante.


Kimono lungo per outfit eleganti foto Pinterest
Kimono lungo su outfit elegante - Pinterest


Kimono di passerella D&G foto Pinterest
D&G Kimono - Pinterest


Completo kimono e pantaloni foto Pinterest
Completo kimono con pantaloni - Pinterest


Completo kimono foto Pinterest
Completo Kimono e giacca in pelle - Pinterest


E per la spiaggia? Il kimono farà sentire la sua presenza anche in riva al mare.
Per nascondere imperfezioni o qualche chiletto di troppo o anche soltanto perché piace il kimono come copricostume non potrà assolutamente mancare.
In questo caso i tessuti si alleggeriscono fino a diventare quasi trasparenti e le lunghezze si stabilizzano al ginocchio o poco sotto.

Kimono spiaggia Pinterest
Kimono lungo - Pinterest


Kimono spiaggia Pinterest
Kimono copricostume - Pinterest

Kimono spiaggia Pinterest
Kimono corto - Pinterest

Kimono spiaggia Pinterest
Kimono lungo da spiaggia - Pinterest

Kimono spiaggia Pinterest
Kimono fantasia - Pinterest

Kimono spiaggia Pinterest
Kimono - Pinterest
Qualche consiglio in più.

Che scarpe mettere sotto il kimono?
Non formalizzatevi troppo! Sotto il kimono possono essere indossate scarpe sia basse che alte. Chiaramente dipende dal tipo di outfit scelto e dal vostro gusto personale. Diciamo che anche su look eleganti ed impostati possono essere messi saldali bassi o scarpe sportive.
I tacchi sono sempre un passepartout per ogni look ed occasione ed anche con il kimono non perdono il loro smalto.

Kimono con o senza cintura?
Per i kimono lunghi e da portare come giacche o cardigan, la tendenza dice senza.
Indossato aperto come un cappotto oppure con  cinture tenute lenti in vita quasi a non averle.
Ma la tendenza cambia se il kimono è corto e si indossa come una camicia.
In questi casi la cintura stretta in vita aiuta a disegnare la silhouette ed a dare una forma più sinuosa a tutto il look.


giovedì 22 febbraio 2018

2018: tre le tendenze da seguire

Tre sono le tendenze che stanno caratterizzando i look e gli outfit di questo inverno 2017/2018 rendendoli particolarmente easy e portabili qualunque sia lo stile di partenza.
Ma vediamoli nel dettaglio.

1) Taglie Oversize:
Sia che si tratti di maglioni sia che si tratti di giacche o di cappotti per questo inverno la taglia da scegliere è sicuramente oversize!
Di ispirazione anni ’80, come quasi tutte le tendenze di quest’anno, i maglioni sono morbidi ed ampi e si indossano rigorosamente con maniche lunghissime anche oltre le dita e maxi lunghezze. La maglieria diventa avvolgente e comoda lasciandosi alle spalle i tessuti fascianti che rimangono utilizzati solo sotto i cardigan o le maxi giacche.
Anche per le giacche ed i cappotti la parola d’ordine è ampiezza.
Stop alle avvitature, alle maniche a guanto ed alle mini lunghezze.
Sì alle giacche con spalline in ovatta ed un po’ scese sulle spalle, ai modelli dal taglio largo ed alle maxi lunghezze!
Ma come indossarli senza sbagliare?
Alcune regole potranno essere utili per non sembrare di avere sbagliato taglia.
Evitiamo di indossare maglioni o cappotti oversize con pantaloni troppo larghi: il risultato è un effetto fagotto assolutamente da evitare.
Scegliamo invece pantaloni skinnin che mettano in risalto il contrasto delle proporzioni dando all’outfit un aspetto molto femminine.
Se vogliamo indossare un cardigan aperto sul davanti o un cappotto prediligiamo dei sottogiacca aderenti o delle bluse da portare dentro i pantaloni: avremo un effetto morbido ma proporzionato.
Occhio alle spalle. Oversize va bene ma se vedete che la spalla, soprattutto delle giacche, è troppo scesa lasciate perdere: il rischio è che sembri veramente una giacca non nostra.


Camicia Oversize
Camicia Oversize - Pinterest - 

Giacca color mattone oversize
Giacca Oversize - Pinterest


Cappotto oversize
Cappottino Oversize - Pinterest -


Pantaloni oversize
Pantaloni Oversize - Pinterest -



2) La fantasia a quadri:
Il quadro in ogni sua accezione, forma e dimensione.
Principe di Galles, pied poule, scozzese sono tornai tutti alla ribalta e questo inverno sono i veri protagonisti.
Giacche, pantaloni, camice ma anche borse ed accessori: il quadro ormai è ovunque.
Ma a chi dona?
Praticamente a tutte ma anche per questa tendenza l’importante è trovare l’abbinamento giusto.
Come primo consiglio direi di evitare di mescolare diversi tipi di quadro. Scegliamo sempre look sobri ed abbiniamo un dettaglio o un capo con fantasia a quadri.
In questo modo gli daremo risalto e forza.
Non è detto che, negli outfit con i quadri, non si possa unire un colore a contrasto per sdrammatizzare e rendere portabile un capo che potrebbe apparire troppo serioso. Scegliete un colore presente anche all’interno del quadro e utilizzatelo per gli accessori come la borsa o le scarpe.
Sì anche ai completi, gonne o pantaloni, a quadri. Da portare con i tacchi, per un look decisamente più elegante e sobrio o con una stringata per un look più semplice e sbarazzino.


Cappotto a quadri
Cappotto a quadri - Pinterest -


Pantaloni a quadri
Pantaloni a quadri - Pinterest -

Orologio a quadri
Orologio a quadri 



3) Pantaloni alla caviglia:
Freddo o no questo anno per essere trendy la caviglia deve essere ben visibile dai pantaloni!
Eleganti o di jeans la lunghezza perfetta è alla caviglia.
Molto simpatici quelli in jeans più lunghi dietro e corti sul davanti magari da portare con le sneakers, molto eleganti quelli in stoffa da indossare con le stringate.
Questi pantaloni stanno bene a tutte senza troppi problemi.
Per le più freddolose, ma che non si tirano indietro di fronte a nessuna tendenza, si può sostituire, alla scarpa bassa, un tronchetto con o senza tacco.
Il pantalone, chiaramente, deve fermarsi sopra il tronchetto lasciandolo scoperto del tutto!


Jeans vita alta e alla caviglia
Jeans a vita alta e corti alla caviglia - Pinterest -


Jeans alla caviglia
Jeans alla caviglia - Pinterest -

Jeans asimmetrici alla caviglia
Jeans asimmetrici alla caviglia - Pinterest -



martedì 6 febbraio 2018

Maglioni in lana: tendenze e outfit



Maglioni in lana grossa, anzi grossissima, dalle maniche lunghe e dai colli alti. La tendenza inverno 2017 è over size!
Ebbene sì, per questo anno i pull dovranno essere rigorosamente in lana grossa, con trecce, lisci o traforati, e, soprattutto, di qualche taglia in più.
Le maniche si allungano fin oltre le mani, i colli si allargano per far intravedere le spalle, le lunghezze diventano asimmetriche ed i colli alti diventano altissimi ed ampi.
Ma come si indossano questi maglioni così grandi e così avvolgenti per essere cool anche col freddo?

Ecco tre idee per indossarli al top.

Con le bluse:
Maglioni morbidi ed ampi con scolli a barca o girocollo purchè molto pronunciati dai quali spuntano bluse finissime e fantasia.

Maglione in lana con blusa
Maglione in lana con blusa trasparente


Maglione con blusa lunga e pizzo
Collezione-Chloe-Autunno-Inverno

Sopra le giacche di pelle o jeans:
I cardigan in lana grossa non sono più solo maglioni. Portati sopra le giacche di jeans o in pelle prendono il posto di cappotti donando al look toni caldi e morbidi.


Maglione su giacca jeans (fonte Pinterest)
Pinterest - Maglione su giacca -

Maglione su maglione:
Per i giorni più freddi raddoppiamo la dose!
Maglioni in lana grossa e calda indossati sopra a maglioncini di lana fine, magari a manica corta e collo alto.
Un mood caldissimo e trandy che si può completare con sciarpe e cappelli sempre in lana grossa.


Maglione in lana indossato su maglioni in lana
Maglione su maglione

Maglioni indossati su maglioni
Maglioni su maglioni


martedì 12 dicembre 2017

Trucco Permanente


E’ possibile avere sopracciglia perfette e naturali, tratti delle labbra definiti e perfettamente truccati, eyeliner impeccabile anche dopo una giornata di lavoro o di sport?
Certo che sì!
Il dinamismo che contraddistingue la giornata di ognuna di noi ci porta a non avere tempo per un maquillage perfetto e curato.
Spesso ci trucchiamo di corsa con un po’ di mascara e un filo di rossetto sicure che, tanto, quel trucco non arriverà impeccabile a fine serata.
Ebbene, oggi possiamo rivoluzionare questa nostra certezza e grazie alla micropigmentazione ottenere un trucco permanente che ci permetterà di essere curate senza rinunciare alle nostre mille attività.
Ma cos’è la micropigmentazione o trucco permanente?
Come sempre, per approfondire l’argomento, abbiamo interpellato un esperta la quale ci ha spiegato metodi e vantaggi di questo trattamento.
Ceccarelli Valentina, titolare del centro estetico Aquamarina Estetica Avanzata di Calci (Pi), ci ha introdotto nel mondo di Biotek Trucco Permanente, ditta leader del settore, con la quale lavora ormai da tempo e che garantisce ottimi risultati.
Come ci spiegava Valentina, il trucco permanente riguarda molte parti del nostro viso, e non solo, che vanno dalla ricostruzione ed infoltimento delle sopracciglia, al contorno delle labbra (sia per definire che per volumizzare), eyeliner inferiore e superiore nonché la ricostruzione dell’areola mammaria.
Si parla, quindi, non solo di un intervento puramente estetico ma di interventi migliorativi che vano ad intervenire dove esistono dei difetti evidenti e non perfezionabili con il solo ausilio del trucco.
Alopecia, o altre situazioni evidentemente limitanti a livello estetico, possono essere superate tramite il trucco permanente.

La prima fase dell’intervento consiste nel disegnare, con appositi colori, il contorno da ricostruire.
Il compito di Valentina, in questo primo step, è quello di progettare la forma delle sopracciglia o delle labbra dandole un aspetto perfetto ma, allo stesso tempo, naturale.
E’ in questa prima fase che Valentina mette a disposizione del cliente la propria professionalità consigliando forma, tonalità di colore intensità del tratto cercando di rendere personale un intervento che di per sé tenderebbe ad uniformare i volti.

Foto del prima del tatuaggio semipermanente
Prima del Permanent make-up tecnica 3D pelo a pelo

Una volta individuato e disegnato il tratto si passa alla fase tatoo.
La Biotek utilizza delle speciali penne dotate di micro-aghi che portano sottopelle minuscole particelle di pigmento.

Foto del disegno per il tatuaggio semipermanente
Tratto disegnato prima del Permanent make-up tecnica 3D pelo a pelo

Il passaggio della penna è praticamente indolore ed il tratto appare immediatamente fluido e continuo senza mai sembrare finto.
Il risultato finale è veramente notevole.

Tatuaggio semipermanente ultimato
Permanent make-up tecnica 3D pelo a pelo Ultimato

Come tutti gli interventi anche il trucco permanente necessita di un poco di accortezze nei primi giorni successivi.
La stessa Biotek fornisce una crema, da passere sul tatuaggio, per rafforzare la penetrazione del colore nonchè una crema lubrificante per mantenerlo morbido.
Il tutto per non più di una settimana.




Logo ed indirizzo del Centro Estetico Aquamarina Calci
Via Vincente della Chiostra, Calci (Pi)








martedì 25 luglio 2017

Noi come loro: la moda Mini Me



Mamme vestite come le figlie e bambini vestiti come i papà.
E la moda del Mini Me dilaga!
Non sono più solo le celebrità a portare avanti questa tendenza, per altro partita da loro.
Oggi moltissimi brand hanno creato linee dedicate proprio al Mini Me aggiungendo alle loro linee donna/uomo collezioni identiche ma per bambini.
Quando, invece, sono le case di moda da bambini e creare linee adatte agli adulti si parla di Maxy You.
In entrambi i casi abbiamo la possibilità di vestirci uguali ai nostri figli senza cercare di entrare in taglie impossibili.

Il Mini Me deve, però, essere un gioco e non un abitudine. 
Vestirsi uguali a loro è un divertimento sia per i piccoli che per i grandi.
Può diventare un momento di incontro, di condivisione ma deve rimanere, comunque, un gioco da farsi ogni tanto o per delle occasioni particolari.
Soprattutto si deve sempre rispettare la personalità sia dei piccoli che dei grandi e si deve tenere sempre presente che un bambino è pur sempre un bambino e quindi non tutto ciò che è adatto per noi può esserlo per loro.
Vediamo alcuni consigli per rendere il Mini Me divertente e portabile.

- Scegliere look semplici e di tendenza
Questo per facilitare la ricerca di abiti uguali, il loro abbinamento e il loro successivo riutilizzo anche dopo il Mini Me.

- Sì uguali ma non per forza.
Il vero Mini Me è: la mamma uguale alla figlia (o il papà uguale al figlio).
Ma si può anche variare sul tema.
Sì al Mini Me fatto da vestiti non tagliati in egual maniera ma dello stesso colore o della stessa fantasia.
L'effetto Mini Me è, comunque, garantito.
Sì al Mini Me con il sopra ed il sotto con i colori scambiati.
Avrete un Mini Me adatto sia a voi che ai vostri piccoli: stesso divertimento ma nel rispetto delle personalità.

Foto della linea Mini Me della Gess
Mini Me - Guess -


- Occhio agli accessori.
Se trovate look identici sarà divertente personalizzare gli outfit con accessori differenti.
La mamma con la borsa e la bimba con lo zainetto.
La mamma col decolté e la bimba con una ballerina.
La mamma con i capelli sciolti e la bimba con le codine.
Ed ecco il Mini Me che acquisisce personalità portabilità!

Foto della linea Mini Me di Original Marines
Mini Me - Original Marines -


- Mini Me e fantasia.
Il Mini Me è un gioco ed allora perché non far partecipare anche i Super Eroi?
Beniamini dei piccoli ma anche dei grandi i Super Eroi non passano mai di moda e sono il massimo per un Mini Me divertente e spiritoso, tra l’altro facilissimo da trovare!

Foto di magliette di Superman per mamma, babbo e bambino
Mini Me - Super Eroi -


- Mini Me anche al mare.
Perchè parlare solo di vestiti o outfit completi?
Si può giocare al Mini Me anche al mare con costumi della stessa fantasia, ormai trovabili ovunque!, o semplicemente dello stesso colore.

Foto di costumi da mare MIni Me
Mini Me - Costumi Mare -


- Mini Me per la buona notte.
Si, con pigiami o camice da notte colorate che rendono divertente anche andare a letto.
Anche in questo caso, però, ad ognuno il suo.
Scegliete pigiami comodi ed idonei a voi ed a loro puntando solo su stessi colori o fantasie.
Evitate pizzi per le bambine o maglie abbottonate per i bambini.


Foto di pigiama per mamma e figlia di Hello Kitty
Mini Me - Pigiami -



martedì 18 luglio 2017

I Pantapalazzo si indossano così...

Eccoli tornare prepotentemente di moda i pantapalazzo: pantaloni dal taglio comodo ed ampio che finiscono dritti a terra.
Pantaloni o tute, per questa estate non è possibile non averne almeno un paio nell’armadio.
Ma come si indossano?
Niente paura i pantapalazzo sono molto versatili ma soprattutto possono diventare eleganti o sportivi a secondo dell’abbinamento che scegliamo!

Classico: per portarli anche a lavoro.

Foto di pantapalazzo neri di Zara
Collezione Zara


Si, i pantapalazzo possono diventare un capo estremamente di classe sul lavoro se indossati in abbinamento ad una camicia.
Scegliete tinte unite, intramontabile sicuramente il bianco ed il nero, ma estremamente professionale anche alti abbinamenti di colore come il crema e il celeste, o il beige ed il rosa.
Indossateli con un decolté con un accenno di tacco: il risultato sarà impeccabile.

Con bluse per look chic.

Foto di pantapalazzo fantasia di Motivi
Collezione Motivi

Foto di pantapalazzo culotte bianchi Liu - Jo
Collezione Liu-Jo


Abbinate i pantapalazzo a bluse morbide ed impalpabili per dare al look uno stile chic e glamour portabile per qualsiasi occasione.
Se volete un outfit più elegante potete puntare sui total black o total white; se l’effetto che volete è meno impostato potrete unire pantaloni fantasia a bluse monocromatiche e vice versa.

Sportive sempre!

Foto di pantapalazzo a righe Breshka
Collezione Breshka


Chi lo ha detto che se il vostro stile è sporty i pantapalazzo non sono per voi?
Provate ad indossare pantapalazzo a righe, o fantasia, con una tshirt basic bianca o nera.
L’outfit avrà una tendenza decisamente sportiva!
Per ottenere il massimo provate ad abbinarci scarpe basse o sandali: avrete la stessa portabilità dei jeans ma con un tocco di classe in più.

Per uno stile più trendy.

Foto di pantapalazzo culotte neri Stradivarius
Collezione Stradivarius


Non si può non provare l’abbinamento pantapalazzo-top!
La tendenza di quest’anno vede come protagonista il top corto e, quindi, come non abbinarlo al pantapalazzo?
Con un sandalo alto o un decolté il look sarà casual chic.

Non solo pantapalazzo.

Foto di tuta pantapalazzo bicolor Motivi
Collezione Motivi


Come già accennato anche le tute sono bellissime e portabilissime.
Semplici e monocromatiche o sofisticate e bicolor sono adatte a tutte le occasioni e tendono a donare a tutte.

Qualche suggerimento in più…
I pantapalazzo danno il meglio di se se a vita alta.
Questa tipologia danno al look un accento retrò molto sofisticato.

Se non siete altissime il pantapalazzo è il vostro pantalone.
Grazie alla lunghezza quasi fino a terra ed alla morbidezza della gamba tendono a slanciare la figura.
Accentuate questa loro caratteristica indossandoli con un tacco: il risultato sarà grandioso.

Potete optare anche per un pantapalazzo culotte: soprattutto in questo caso, però, il tacco diventa necessario.

Occhio alla scelta del tessuto. Scegliete sempre tessuti morbidi e leggeri ed evitate stoffe troppo rigide. I pantapalazzo non devono essere impostati ma scivolare con naturalezza sulla gamba.
Da evitare anche i tessuti di maglia: troppo simil – tuta da ginnastica.



mercoledì 12 luglio 2017

SALDI: ecco come ottenere il massimo!



Ed eccoci arrivate ad uno dei nostri momenti preferiti: quello degli sconti.
A partire dal primo di Luglio fino ai primi di Agosto (ogni regione ha la sua data di apertura e chiusura sconti) potremmo approfittare di prezzi più vantaggiosi per acquistare quello che desideriamo.
Ma perché gli sconti non siano solo una corsa confusionaria all’acquisto di qualsiasi cosa tranne, alla fine, quello che veramente ci serve, ecco alcuni consigli per rendere veramente produttivi gli acquisti durante questo periodo di ribassi.

Intanto dobbiamo partire da due considerazioni.
La prima è che ultimamente i saldi cadono in piena stagione.
Questo significa che riusciamo a trovare, in saldo, capi che possiamo sfruttare immediatamente senza dover aspettare il prossimo anno.

La seconda è che tutti i negozi, insieme ai capi di stagione, tirano fuori e ribassano anche capi invernali o per la mezza stagione.
Quindi possiamo approfittarne per imbastire il nostro guardaroba invernale di tutti quei capi basic che ci serviranno e che, se prendiamo a prezzo scontato, è anche meglio.
E’ chiaro che, non appartenendo alla collezione inverno 2018, conviene comprare capi classici, o passepartout, che siamo sicure di non lasciare inutilizzati.

Immagine di una vetrina con il cartello dei saldi


Sulla base di queste due considerazioni procediamo a redigere la nostra wishlist.
Ebbene sì, mai andare a caso. 
Facciamo mente locale, prima di tutto, su quello che ci serve sia per la stagione corrente sia per questo inverno e cominciamo a scrivere una lista suddividendola per tipologia: vestiti, scarpe, borse, trucchi e tutto quello che vi viene in mente.
Suddividere la lista per tipologia serve ad avere chiaro cosa cercare dentro un negozio senza sforzarsi di ricordare ciò che avevamo in mente di prendere.
A me piace appuntarmi tutte quelle cose che mi colpiscono durante l'anno  ma che, vuoi per il prezzo  vuoi perché tutto sommato non è una cosa così necessaria, al momento decido di non comprare.
Mi segno l’oggetto, il negozio ed il prezzo ed al momento che  procedo a fare la mia lista ho già una base da cui partire.
Non solo. Se il capo non è stato realmente scontato me ne accorgo subito.
A questo punto abbiamo un idea chiara non solo di quello che dobbiamo comprare ma anche i negozi a cui puntare.

Un altro consiglio per non trovarsi a spese inutili è provarsi sempre tutto prima di acquistarlo.
Ciò che scegliamo non sempre è come sembra.
Spesso quando lo andiamo ad indossare non è come lo avevamo immaginato oppure, stupitevi!, è molto meglio di ciò che sembrava!
Anche con le scarpe è lo stesso: provate se veramente sono portabili e provate sempre ad immaginare i look che potete creare. Solo così sarete certe di fare la spesa giusta!

Mai con la furia!
Mai uscire per lo shopping con le ore contate. Purtroppo il periodo dei saldi è famoso per il sovraccarico di gente e le code alle casse.
Ma niente paura! Per questi periodi in particolare i negozi rimangono aperti anche la domenica permettendoci di dedicare il giusto tempo ai nostri acquisti.

Approfittate dei negozi che fanno sconti particolari in momenti particolari.
Alcune catene rimangono aperte dalle 21.00 alle 24.00 portando gli sconti fino al 70%: ideale per passare una serata un po’ diversa ed approfittare degli sconti!

Immagine dei saldi da Maxi Tracce


Occhio al prezzo!
Esatto, infatti all'interno dei negozi non tutti i capi hanno lo stesso sconto ma, soprattutto, spesso le nuove collezioni (e parlo quelle della stagione in essere!!!) si mischiano alla collezione in saldo creando non pochi disguidi!

Non solo gli outlet fanno gli outlet!
Moltissimi negozi, infatti, durante il periodo dei saldi mettono in vendita capi della stagione passata.
Niente di male: basta esserne consapevoli e fare la scelta giusta.
Jeans, blazer, o accessori come cinture o pashmine, ma anche tantissime altre cose, non durano solo una stagione.
Per questo se vediamo qualche capo che ci piace, pur essendo dello scorso hanno, perchè non prenderlo?
L'importante è essere consapevoli di cosa abbiamo acquistato e soprattutto lo sconto deve, necessariamente, essere maggiore.

Bene: e adesso...
SHOPPING!